In occasione della Giornata Mondiale della Festa della Donna, ARES e GIFFAS Onlus hanno inaugurato la prima panchina rossa di Bagnoli

ARES e GIFFAS Onlus hanno inaugurato oggi, grazie al patrocinio del Comune di Napoli e alla X Municipalità, la prima panchina rossa presente a Bagnoli.

Tante le persone che hanno assistito a questo momento di condivisione per celebrare tutte le donne, soprattutto quelle che non ci sono più a causa di un’assurda e insensata violenza.

Una panchina rossa per dire NO alle violenze di genere

Il Presidente del Comitato Tecnico Scientifico di ARES, la Prof.ssa Tina Santillo ha voluto ricordare come l’Ente di Formazione Professionale “è da sempre a fianco delle donne, le quali occupano la maggior parte dei ruoli apicali nella nostra azienda. Un segnale importante per ogni professionista che da noi può raggiungere i più alti livelli essendo anche contemporaneamente madre e moglie“.

L’inaugurazione si è svolta alle ore 11.30 e sono intervenuti la Prof.ssa Tina Santillo, Presidente Comitato Tecnico Scientifico ARES, Patrizia Curro, Presidente GIFFAS Onlus, On. Michele Schiano di Visconti, Camera dei Deputati, Enza Amato, Presidente del Consiglio Comunale di Napoli, Carmine Sangiovanni, Presidente della Decima Municipalità, Patrizia Stasi, Presidente Fondazione Campania Welfare e Federica Olivares, A.P.S. Le Kassandre.

In particolare, il Presidente Enza Amato ha sottolineato, nel suo intervento, l’importanza di simili iniziative perché “rappresentano un momento di condivisione e di speranza di un futuro migliore dove celebrare i tanti successi ottenute dalle donne nei più diversi campi“.

La panchina rosso è un simbolo che ci auguriamo possa essere un augurio per ogni donna di potersi sentire sempre libera, indipendente e viva.