Il Datore di lavoro, come previsto dal D.Lgs. 81/08, è tenuto a designare uno o più lavoratori incaricati come “addetto emergenze antincendio”, che dovrà occuparsi dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e gestione delle emergenze in azienda.

Tutti i lavoratori addetti alla squadra di emergenza antincendio devono ricevere una specifica formazione attraverso dei corsi nell’ambito della sicurezza sul lavoro. I contenuti dei corsi devono essere correlati alla tipologia delle attività ed al livello di rischio incendio delle stesse e conformi al D.M. 10/03/98, differenziate in base al tasso di rischio basso, medio o alto.

A chi è rivolto

Il corso è rivolto a coloro che sono stati designati dal datore di lavoro per lo svolgimento delle attività di prevenzione e lotta antincendio, gestione delle emergenze e di evacuazione in caso di pericolo grave ed immediato. Il corso è anche rivolto ai datori di lavoro che svolgono direttamente tali compiti.

Programma

Il corso è strutturato in modo da fornire all’addetto emergenze antincendio nozioni in merito a diversi argomenti:

  • Cause incendi e le principali misure preventive;
  • Misure di protezione contro gli incendi;
  • Procedure da adottare;
  • Attrezzature e impianti;
  • Modalità di utilizzo dei mezzi di estinzione;
  • Sistemi di allarme;
  • Segnaletica di sicurezza;
  • Illuminazione di emergenza.

Le prove pratiche dei corsi si svolgono in presenza.

Per il solo rischio Alto, l’esame sarà sostenuto (a carico dell’allievo/azienda) presso la caserma provinciale dei VVF (Vigili del Fuoco).

Durata

La durata dei corsi è variabile, dalle 4 alle 12 ore in base al rischio aziendale.

Titolo conseguito

Al termine del percorso formativo ai discenti che avranno superato la prova finale, verrà rilasciata l’attestazione comprovante l’avvenuta formazione dell’addetto emergenze antincendio.

Tipologie di rischio

In base al livello di rischio, possiamo suddividere le attività:

Rischio basso 

Le aziende a rischio basso sono alberghi, ristoranti, assicurazioni, commercio.

Rischio medio

Le aziende di rischio medio sono quelle che si occupano di agricoltura, pesca, trasporti, pubblica amministrazione.

Rischio Alto

Le aziende a rischio alto sono invece industrie estrattive, costruzioni, tessili conciarie, produzione e lavorazione metalli, macchine, industrie chimiche.

Per info, contattaci tramite questo form o in chat